nino_benvenuti

Nino Benvenuti taglia il SuperZampone 2012 assieme al Sindaco Carlo Bruzzi, ed a Miss SuperZampone Amanda Benvenuti

Castelnuovo Rangone 1970 - Nino Benvenuti in compagnia di Sante Bortolamasi e dell' arbitro modenese di pugilato Ramacciotti.

Castelnuovo Rangone 1970 – Nino Benvenuti in compagnia di Sante Bortolamasi e dell’ arbitro modenese di pugilato Ramacciotti.

È dedicata a Sante Bortolamasi, il “re dello zampone” scomparso lo scorso settembre, la 24ª edizione del Superzampone di Castelnuovo che si celebra nella piazza del paese sabato 1 e domenica 2 dicembre.
La figura di Sante Bortolamasi, organizzatore e anima della manifestazione, nata da una sua intuizione e cresciuta negli anni grazie soprattutto grazie al suo spirito di iniziativa sarà ricordata, come spiega il figlio Stefano che ne ha raccolto il testimone, «impegnandoci insieme agli organizzatori storici, l’Ordine dei Maestri Salumieri modenesi e il Comune, e ai tantissimi volontari a organizzare una manifestazione sempre più bella e ricca. Il Superzampone è la festa di tutta la nostra comunità e questa è forse l’eredità migliore dell’impegno di mio padre per il suo paese e i suoi concittadini». Tra gli ospiti d’onore che, come da tradizione, intervengono alla festa il grande pugile Nino Benvenuti, campione olimpico nel 1960, che ha voluto esserci per ricordare l’amico scomparso, e Antonio Ferrari, editorialista del Corriere della Sera e cittadino onorario di Castelnuovo.
La novità maggiore dell’edizione 2012 è il raddoppio della festa che comincerà infatti sabato 1 dicembre con la “lunga notte dello Zampone” tra musica live, la polentata preparata dai volontari, le birre artigianali servite dall’associazione La grande schiuma per accompagnare la “veglia” allo zampone che avvolto da un involucro di lino e canapa cucito a mano, termina la cottura (durata tre giorni) nell’enorme zamponiera, lunga quasi quattro metri, che quest’anno torna nell’abituale collocazione nella piazza centrale di Castelnuovo.
A mezzogiorno in punto di domenica 2 dicembre il Superzampone sarà adagiato sul palco allestito in piazza, pronto per essere tagliato e distribuito gratuitamente a tutti i convenuti in migliaia di porzioni, con un contorno di lambrusco e fagioloni.
La festa proseguirà fino alla tarda serata ancora con musica e birra per tutti.
L’obiettivo è superare il successo dello scorso anno che ha visto arrivare a Castelnuovo migliaia di visitatori dal centro-nord Italia.
«Il Superzampone – sottolinea il sindaco Carlo Bruzzi – è un’eccellente vetrina per la cultura e per l’industria di Castelnuovo. Se anche quest’anno possiamo realizzare questo evento, dobbiamo ringraziare tutte le persone che hanno raccolto il testimone di Sante e hanno investito energia e passione in una manifestazione unica a livello nazionale». Il Superzampone, che rientra nel cartellone di Wine Food Festival, che raccoglie gli eventi enogastronomici più importanti dell’Emilia Romagna, è organizzata dall’ordine dei Maestri salumieri modenesi, in collaborazione con il Comune di Castelnuovo Rangone, la Strada dei vini e dei sapori “Città Castelli Ciliegi”, e con il patrocinio della Provincia di Modena.